Viale Jonio, 188 | Montesacro | Roma | Tel. 06 871 951 59 | N.Verde 800 018 762 | Cell. 320 69 75 613

Trasporto salme normativa per l’estero e per l’Italia

agenzia funebre buccinnà

IN CASO DI BISOGNO

CHIAMA A QUALSIASI ORA

Siamo disponibili 24h su 24

La nostra missione è aiutarti ad affrontare la perdita di un tuo caro, offrendoti una risposta professionale, ma allo stesso tempo umana e discreta per darti la possibilità di onorare la sua memoria nel modo più appropriato possibile.

Massimiliano Buccinnà

Il trasporto salme, la normativa relativa e le pratiche annesse, sono un ingarbugliato procedimento sia per quanto riguarda da/per l’estero, sia rispetto ai trasporti entro i confini nazionali.

Se già un funerale, con tutte le procedure annesse, comporta una serie di documentazioni e prassi piuttosto complesse, i permessi necessari per spostare una salma risultano un peso eccessivo sulle spalle di chi organizza una cerimonia funebre.

In tal senso, va detto che Buccinnà Onoranze Funebri offre tutta la sua professionalità e tatto affinché, anche in caso di spostamenti in Italia o all’estero, il tutto avvenga nel miglior modo possibile nonché sempre e comunque con il massimo rispetto per la persona scomparsa e i suoi familiari. La nostra realtà è una agenzia pompe funebri Roma tra le più rinomate della capitale, grazie ad anni e anni di esperienza.

Un’agenzia preparata in tale settore come la nostra infatti, sa districarsi efficacemente sia per quanto riguarda problematiche legate alla logistica che quelle connesse alle pratiche burocratiche. Affidandoti a noi dunque, puoi essere sicuro che il trasferimento avverrà in maniera efficace e nei tempi prestabiliti.

Trasporto salme normativa dall’estero

Come è facile comprendere, per motivi burocratici e sanitari, l’introduzione sul territorio italiano di salme, ceneri o comunque resti mortali di persone decedute all’estero comprende una procedura piuttosto complessa.

La Prefettura del territorio che accoglierà i resti infatti, deve rilasciare il nulla-osta per l’introduzione in territorio italiano della salma. Affinché il tutto si svolga nel miglior modo e nel minor tempo possibile, è necessario fornirsi della seguente della richiesta presentata dall’Autorità diplomatica italiana relativa al paese in cui è avvenuto il decesso e il relativo passaporto mortuario (o documento corrispondente).

Questa documentazione poi, va accompagnata a una domanda in carta bollata a sua volta correlata di altri documenti che cambiano in base all’altro paese coinvolto e dal tipo di resti (salma o ceneri). A grandi linee comunque, la convenzione di Berlino (punto di riferimento per quanto concerne queste pratiche), prevede:

  • una domanda in bollo al Comune, sottoscritta da familiare o incaricato dell’Agenzia Funebre. Questo contiene generalità, luogo e data di morte e altre informazioni sul defunto
  • il nulla-osta già citato
  • un certificato dell’azienda USL attestante che sono state osservate le disposizioni sulla cassa (la procedura è più complessa in caso di morte dovuta a malattie infettive)
  • eventuali documenti prescritti dal Ministero della Salute per casi particolari da parte del paese in cui è avvenuto il decesso

Nota bene: in caso di morte violenta è necessario il nulla-osta dell’Autorità Giudiziaria al seppellimento ed al trasporto all’estero della salma.

Rimpatrio salme dall’Italia all’estero

La procedura può variare leggermente quando si tratta di trasportare una salma dall’Italia verso l’estero. Ciò dipende anche dall’adesione o meno della convenzione di Berlino da parte dell’altro paese coinvolto in questa procedura. Per l’estradizione di una salma, a grandi linee, è necessario ottenere i seguenti documenti:

Domanda in bollo al Comune, sottoscritta da familiare o incaricato dell’Agenzia Funebre da compilarsi direttamente presso l’Ufficio di Stato Civile.

  • una domanda in bollo al Comune, sottoscritta da familiare o incaricato dell’Agenzia Funebre da compilarsi direttamente presso l’Ufficio di Stato Civile.
  • il nulla-osta già citato
  • un certificato dell’azienda USL attestante che sono state osservate le disposizioni riguardanti la cassa (la procedura può essere più complessa in caso di morte dovuta a malattie infettive)
  • eventuali documenti prescritti dal Ministero della Salute per casi particolari

Per quanto riguarda le ceneri, le richieste sono ovviamente inferiori e, oltre al bollo, prevedono una richiesta di autorizzazione di trasporto.

Trasporto attraverso volo aereo

Solitamente si considera per il trasporto di salme da/verso l’estero il trasporto su ruote. In realtà, al giorno d’oggi, tale pratica avviene spesso anche attraverso volo aereo.

In questo senso, che si tratti di resti classici o di urne cinerarie, la prassi prevede che feretro o urna sia avvolta accuratamente in juta o in un altro materiale protettivo.

Conclusioni

Il trasporto salme e la normativa specifica, è una pratica piuttosto complessa. Per fortuna, un’agenzia di onoranze funebri

Offerta Funerale Completo

Tutto compreso a un prezzo eccezionale

Pagine